A LUI SI DEVONO TANTE BANCONOTE STORICHE
La scomparsa di Cionini, il maestro che disegn˛ il "Manzoni"



E' morto a 86 anni, nella sua casa di Roma, il professor Trento Cionini, l'uomo che Ŕ stato il pi¨ importante disegnatore e incisore della Banca d'Italia, dalla fine degli anni Sessanta fino alla messa fuori corso della Lira. Cionini ha firmato le pi¨ belle banconote italiane degli ultimi quarant'anni, dalle 10.000 lire con l'effigie di Michelangelo (1962) fino alle 500.000 lire con il ritratto di Raffaello (1997), ma anche le 50.000 con il volto di Leonardo da Vinci e le 100.000 lire con quello di Alessandro Manzoni (entrambe del 1967).
Nato a Urbania nel 1919, compagno di studi di Salvatore Fiume e di Remo Brindisi all'Istituto di Belle Arti di Urbino, venne assunto nel 1940 come disegnatore e incisore dal Poligrafico dello Stato, per il quale realizz˛ oltre 60 francobolli per le poste italiane, vaticane e della Repubblica di San Marino. Nel 1957 pass˛ alla Banca d'Italia, che gli affid˛ la realizzazione di quasi tutte le banconote emesse dall'Istituto dal 1960 al 1997. Successivamente, l'industria svizzera De La Rue Giori (una delle maggiori tipografie di cartamoneta del mondo) gli affid˛ la direzione della scuola di incisione di Roma, oltre a chiedergli la realizzazione delle incisioni di numerosissime banconote per le banche centrali di ogni parte del mondo. Portano la firma dell'artista italiano, infatti, banconote emesse in Canada, Germania, Indonesia, Marocco, Vietnam, Corea, Cina, India, Polonia, Yugoslavia, Messico, Argentina, Brasile, Venezuela, Colombia, Zaire, Uruguay, Filippine e Turchia. "Il maestro Cionini - ha scritto Guido Crapanzano, il maggior esperto numismatico italiano - Ŕ un artista che ha lasciato un segno imperituro nel mondo delle carte valori. Un italiano cui va ascritto il merito di perpetuare, anche fuori dai confini nazionali, la tradizione culturale italiana".
Il presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, ha inviato alla vedova il seguente telegramma: "Apprendo con tristezza la notizia della morte del professor Trento Cionini, che ebbi modo di conoscere e apprezzare negli anni trascorsi in Banca d'Italia. In questa circostanza desidero esprimere a lei, gentile signora, e a familiari tutti la mia partecipazione e le pi¨ sentite condoglianze".


LOGIN
Username
Password
Home-page
Registrati ora:
è gratis!
Chi siamo
Le regole del sito
Scrivici
VENDO & COMPRO
Euro
Banconote Mondiali
Miniassegni
Monete
Cerco
AREE DEL SITO
Le quotazioni
Archivio Notizie
Gli appuntamenti
Tutti i "siti personali"
Numismatica sul web